Perche’ avete paura

image

Storie per l’anima

Era una famigliola felice e viveva in una casetta di periferia. Ma una notte scoppiò nella cucina della casa un terribile incendio. Mentre le fiamme divampavano, genitori e figli corsero fuori. In quel momento si accorsero, con infinito orrore, che mancava il più piccolo, un bambino di 5 anni. Al momento di uscire,  impaurito dal ruggito delle fiamme e del fumo acre, era tornato indietro ed era salito al piano superiore. Che fare? Il papà e la mamma si guardarono disperati, le due sorelline cominciarono a gridare. Avventurarsi in quella fornace era ormai impossibile. ……..
E i vigili del fuoco tardavano. Ma ecco che lassù, in alto, s’apri’ la finestra della soffitta e il bambino si affaccio’ urlando disperatamente:”PAPÀ! PAPÀ! ”
Il padre accorse e gridò:”Salta Giù! ”
Sotto di se il bambino vedeva solo fuoco e fumo nero, ma senti’ la voce e rispose:”Papà non ti vedo……”
urlo’ l’uomo:
” Ti vedo io, e basta. Salta giù! ”
Il bambino saltò e si ritrovò sano e salvo nelle robuste braccia del papà, che lo aveva afferrato al volo.

NON VEDI DIO.MA LUI VEDE TE. BUTTATI!

Il mio silenzio…

image

Parlo con la Luna
quando il dolore diventa forte da togliermiil fiato….
poggio Il volto accanto alla luna mi denudo
di ogni pensiero di ogni dolore..
Oggi sento la mancanza insopportabile avrei voluto un abbraccio. …avrei voluto urlare ma il mio silenzio e’ un urlo di dolore più di tante parole …
Maria Viola

Piero alla fine del cielo.

Quelli come Piero si rifugiano lì, fra cielo e mare, in quel punto preciso. Dove tutto si confonde, dove le tonalità di azzurro si toccano davvero. E allora non c’è più cielo e non c’è più mare. Respirano un vento che aria non è, si bagnano le mani in un’onda che acqua non è. Si rifugiano lì e per un tempo che sa d’infinito smettono di cercare. Per tutto quel tempo che li protegge come un ventre di madre, smettono di cercare. E finalmente, con le illusioni stremate e lo stupore nel cuore la trovano davvero. La loro fine del cielo.

Pinocchio non c'è più

E poi ci sono quelli come Piero, quelli che sognano ancora.

Quelli che vivono fra cielo e mare, cercando di capire se tutto quello spazio possa avere una fine. Se tutto quel cielo possa avere una fine. Perché il mare, è sicuro, che una fine non ce l’ha.

Piero parla di cose che ha visto, di persone che ha conosciuto, poco importa se siano esistite davvero o siano frutto della sua fantasia, la cosa importante, quella che conta veramente è che Piero, mentre parla, sogna. E cerca la fine del cielo.

E allora, come fai a disilluderli, quelli come lui, come fai a mandare in frantumi tutte le loro speranze, sarebbe un reato, qualcuno direbbe perfino, un peccato mortale.
E allora li lasci parlare. Quelli come Piero non puoi fare a meno di starli a sentire. E alla fine glielo dici che hanno ragione loro, anche se non sei convinto…

View original post 617 altre parole

Assapora la vita…

image

Vivere la vita ci ricorda che ogni attimo è prezioso,dovremmo tutti averne consapevolezza. Cavalcare l’onda del momento, inspirare e espirare con serenità e trasformare ogni attimo di vita in senso compiuto per i nostri desideri. Nella vita si compie un passo alla volta ed è cio’ che fai in questo momento che ti porta verso il domani. Oggi esiste, domani, sara’ sempre e solo domani. Vivi l’oggi, perchè oggi è vita. Assaporala.