Meditando la Parola del 22 marzo 2017

   “Ora, Israele,ascolta le leggi e le norme che io vi insegno.”

Come un buon padre e una buona madre Dio ci da “l’istruzione per l’uso” su come vivere e mettere in pratica la Sua volontà.

Non ci dice ,domani,fra un mese fra un anno…ma dal momento stesso che noi  ,io sopratutto,vengo a conoscenza di ciò che è il suo volere per il mio bene ,il mio impegno deve essere quello…impegnarsi ogni giorno a seguirlo…Dio mi ritiene saggia e inteliggente,ma conosce anche le mie debolezze,e mi ha concesso la grazia di mettermi accanto Il Signore” Dio è vicino a noi ogni volta che lo invochiamo”

Il Suo aiuto è sempre con noi…ogni volta che il mio  sguardo si specchia in Dio trovo la forza di rialzarmi…mi da le istruzioni, le indicazioni e sopratutto le controindicazioni,bada bene di non dimenticare di viverli in pienezza,in giustizia e adesione sincera.

L’obbedienza non è a giorni alterni,ma deve essere costante ,veritiera,perché possa io essere credibile agli occhi del mondo e  insegnare agli altri che dove c’è Dio trabocca l’amore,la gioia la misericordia.
Non basta conoscerla ,io potrei conoscere ogni virgola della Sua Parola ma poi non viverla ,il dono   della conoscenza non basta,devo anche viverla ,a fatica,ma consapevole che tutto ciò che è buono non è un mio vanto ma un dono che Dio ha voluto per me.

 

Costa fatica è vero seguiti Gesù, costa mortificazioni,sopportazioni e lacrime ,ma mai quanto è costato a Te liberarci dal peccato.Hai dato Tuo Figlio per tutti noi.

Aiutami Signore ad ascoltati ed amarti in Spirito e Verità e abbi pietà di me quando cado e invano mi dispero …aiutami ad annunciare La tua Parola non con la bocca ma con la vita…amen

Maria Viola

Annunci